Sei qui

Statuto

ATTO COSTITUTIVO

dell 'Associazione denominata "PDA Italy Chapter", con sede in Macherio (MI), Via Pasubio n. 32, presso la sede della SOC. Bausch & Lomb - IOM S.p.A.

 

REPUBBLICA ITALIANA

L'anno duemilauno,il giorno ventitre (23) del mese di luglio, in Poggibonsi, Piazza Mazzini n. 39, presso la sede dello "Studio Notarile Associato Pescatori-Pacini".

Avanti a me dottor ANDREA PACINI, Notaio in San Gimignano,  con studio in Via Baccanella n. 8, iscritto nel Collegio notarile dei Distretti Riuniti di Siena e Montepulciano,

sono presenti

- MACCIO' STEFANO, nato a Cogorno (GE), il 20 settembre 1944, residente a Poggibonsi (SI), Via del Casalino n. 31, imprenditore,

codice fiscale MCC SFN 44P2Q C826W;

- GORI GABRIELE, nato a Pistoia (PT), il 3 settembre 1967, residente a Vimercate (MI), Via Don Cernuschi n. 26/A, dirigente d'azienda,

codice fiscale GRO GRL 67P03 G713B;

- BASELLI VINCENZO, nato a Crema (CR), il 3 marzo 1951, residente a Crema (CR) , Via G. Biondini n. 31, dirigente d'azienda,

codice fiscale BSL VCN 51C03 D142V.

Detti comparenti, della cui identità personale io Notaio sono certo, di comune accordo, col mio consenso, rinunziano all'assistenza dei testimoni, dichiarano di essere cittadini Italiani, ed in virtù del presente atto convengono e stipulano quanto segue:

Art. 1

E' costituita tra i predetti signori MACCIO' STEFANO, GORI GABRIELE e BASELLI VINCENZO, una associazione senza scopo di lucro, a carattere tecnico-scientifico-culturale denominata "PDA Italy Chapter", con sede in Macherio (MI), Via Pasubio n. 32, presso la sede della Soc. Bausch & Lomb - IOM S.p.A., affiliata all'Associazione Internazionale denominata"PDA - An International Association for Pharmaceutical Science and Technology", con sede in Bethesda, Maryland (USA); pertanto il suo statuto è in accordo con le regole e le norme della suddetta Associazione Internazionale.

 

Art. 2

La durata dell 'Associazione è illimitata. In caso di scioglimento, che dovrà essere stabilito in una Assemblea Straordinaria con una maggioranza assembleare di 2/3 (due terzi) dei soci presenti, l'intero patrimonio sociale in essere sarà devoluto ad altra associazione con finalità analoghe o a fini di pubblica utilità.

 

Art. 3

L'Associazione, che è apolitica, aconfessionale, senza finalit à di lucro e basata su principi volontaristici, si propone di applicare le finalità nella realtà del "mondo farmaceutico" italiano. Pertanto lo scopo dell'attività è: a. Promuovere ed accrescere, nell'interesse della salute pubblica, l'arte e la conoscenza della tecnologia farmaceutica e gli elevati standard dei prodotti dell'industria chimico-farmaceutica con particolare attenzione alla tecnologia parenterale, ai prodotti sterili e ai processi ad essi correlati.

b. Divulgare le informazioni e agevolare la formazione e l'addestramento legati ai prodotti e alle tecnologie farmaceutiche con particolare attenzione alla tecnologia parenterale, ai prodotti sterili e ai progetti ad essi correlati.

c. Incoraggiare lo spirito di mutuo supporto tra i propri membri e anche con tutti coloro che esplicano la propria attività professionale nel "mondo farmaceutico".

d. Stabilire e mantenere relazioni positive con le Istituzioni Pubbliche, le organizzazioni sanitarie correlate, le

comunità accademiche, le organizzazioni farmaceutiche e tutto quanto inerente il "mondo farmaceutico", inclusa la cooperazione nelle varie attività.

e. Incoraggiare la ricerca e le altre attività legate alle materie di interesse tecnico e scientifico nell' ambito della tecnologia e dei prodotti farmaceutici, con particolare attenzione alla tecnologia parenterale, ai prodotti sterili e ai processi ad essi correlati.

f. Perseguire ogni altro scopo che sia approvato di volta in volta dal Board of Directors dell' Associazione, nel pieno rispetto della legge vigente Italiana.

L'Associazione, non avendo scopi di lucro, non intende avere per oggetto esclusivo o principale l'esercizio di attività commerciali potrà tuttavia svolgere attività direttamente connesse a quelle istituzionali, ovvero accessorie in quanto integrative delle medesime. Per conseguire gli scopi sociali primari anzidetti l'Associazione potrà compiere tutte le operazioni mobiliari e immobiliari, creditizie e finanziarie che riterrà opportune. Le suddette operazioni costituiranno attività secondaria strumentale. L'Associazione potrà inoltre perseguire finalità ricreative e culturali attraverso gestione di attività nei campi dell' informazione, della cultura della ricreazione e dello sport. Tutte le attività saranno in ogni caso rivolte a recepire risorse e strumenti per perseguire le attività istituzionali. L'attività commerciale è quindi sussidiaria a quella istituzionale.

Sez. 2. Area Geografica

L'Area Geografica di competenza dell'Associazione è l'area italofona, cioè Italia, San Marino e Canton Ticino (Svizzera).

 

Art. 4

L'Associazione è retta e governata dalle norme contenute nello Statuto Sociale, che composto di numero VIII articoli, previa lettura da me Notaio datane ai costituiti comparenti, loro approvazione, sottoscrizione dei medesimi e di me Notaio, si allega al presente atto sotto la lettera "A".

 

Art. 5

Il patrimonio appartiene all' Associazione e non ai soci che hanno su di esso un diritto unico di comunione.

 

Art. 6

Per quanto attiene alla acquisizione della qualità di associato, i comparenti fanno espresso rinvio a quanto disposto all'Articolo III - Sez. 3 dello Statuto.

 

Art. 7

Organi dell'Associazione sono:

-L'assemblea dei soci, il Comitato Direttivo, il Comtiato Esecutivo ed il Collegio dei Revisori dei Conti.

Per quanto riguarda l'assemblea ordinaria e straordinaria i costituiti comparenti fanno riferimento alla Sez. l, 1.1, 1.2, 1.3 e 1.4 dell'articolo V dello Statuto Sociale come sopra allegato.

I soci qui costituiti in comparsa, intendendosi riuniti in assemblea generale:

-nominano, quali componenti il Consiglio Direttivo: Presidente il signor BASELLI VINCENZO; Segretario il signor GORI GABRIELE; e Tesoriere il signor MACCIO' STEFANO.

I medesimi, presenti, accettano la carica loro conferita.

Tutti i nominati alle cariche sociali suddette durano in carica due (2) anni e sono rieleggibili non più di una volta

consecutiva. Un socio che sia già stato membro del Consiglio Direttivo, anche per due sessioni consecutive, potrà essere rieletto purchè intercorra almeno una sessione intermedia.

Per quanto riguarda l'amministrazione e la rappresentanza dell'Associazione i comparenti fanno espresso riferimento alle norme contenute nello Statuto Sociale;

- deliberano inoltre di rimandare alla prima assemblea la nomina dei componenti il Collegio dei Revisori dei Conti.

 

Art. 8

Tutte le spese del presente atto, conseguenti e dipendenti, sono a carico dell'associazione.

Richiesto io Notaio ho ricevuto il presente atto che ho letto ai costituiti comparenti i quali, su mia interpellanza, lo hanno dichiarato conforme alla loro volontà.

Atto scritto a macchina da persona di mia fiducia ed in piccola parte di mano di me Notaio in due fogli di carta bollata, occupati per facciate intere cinque e fin qui della presente sesta.

F. to MACCIO' STEFANO, GORI GABRIELE, BASELLI VINCENZO, DR. ANDREA PACINI NOTAIO

 

ALLEGATO "A" AL N. 835 DI RACCOLTA

STATUTO SOCIALE

DELLA ASSOCIAZIONE "PDA Italy Chapter"

ARTICOLO I. DENOMINAZIONE - SEDE - DURATA

 

Sez. 1. Denominazione.

Ai sensi degli articoli 36 e seguenti del Codice Civile è costituita l'Associazione a carattere tecnico-scientifico-culturale denominata "PDA Italy Chapter", d'ora in poi chiamata "Capitolo", affiliata all' Associazione Internazionale denominata "PDA - An International Association for Pharmaceutical Science and Technology" con sede in Bethesda, Maryland (USA), d' ora in poi chiamata "Associazione"; pertanto lo Statuto del

Capitolo è in accordo con le regole e le norme della suddetta Associazione Internazionale.

Sez. 2. Sede.

La sede del Capitolo è fissata in Macherio (MI), Via Pasubio, n. 32, presso la sede della Società "Bausch & Lomb - IOM S.p.A.".

E' comunque potere del Comitato Direttivo del Capitolo la modifica di tale designazione della sede purché ciò avvenga con una maggioranza di 2/3 (due terzi) dei soci presenti.

Sez. 3. Durata.

La durata del Capitolo è illimitata. In caso di scioglimento, che dovrà essere stabilito in una Assemblea Straordinaria con una maggioranza assembleare di 2/3 (due terzi) dei soci presenti, l'intero patrimonio sociale in essere sarà devoluto ad altra associazione con finalità analoghe o a fini di pubblica utilità.

 

ARTICOLO II SCOPO & FINALITA' - AREA GEOGRAFICA

Sez. 1. Scopo & Finalità.

Il Capitolo, che è apolitico, aconfessionale, senza finalità di lucro e basato su principi volontaristici, si propone di applicare le finalità dell' Associazione nella realtà del "mondo farmaceutico" italiano. Pertanto dichiara che lo scopo della propria attività è:

a. Promuovere ed accrescere, nell'interesse della salute pubblica, l'arte e la conoscenza della tecnologia farmaceutica e gli elevati standard dei prodotti dell' industria chimico-farmaceutica con particolare attenzione alla tecnologia parenterale, ai prodotti sterili e ai processi ad essi correlati.

b. Divulgare le informazioni e agevolare l'addestramento legati ai prodotti e farmaceutiche con particolare attenzione alla tecnologia parenterale, ai prodotti sterili e ai processi ad essi correlati.

c. Incoraggiare lo spirito di mutuo supporto tra i propri membri e anche con tutti coloro

che esplicano la propria attività professionale nel "mondo farmaceutico".

d. Stabilire e mantenere relazioni positive con le Istituzioni Pubbliche, le comunità accademiche, organizzazioni sanitarie correlate, le organizzazioni farmaceutiche e tutto quanto inerente il "mondo farmaceutico", inclusa la cooperazione nelle varie attività.

e. Incoraggiare la ricerca e le altre attività legate alle materie di interesse tecnico e scientifico nell'ambito della

tecnologia e dei prodotti farmaceutici, con particolare attenzione alla tecnologia parenterale, ai prodotti sterili e ai processi ad essi correlati.

f. Perseguire ogni altro scopo che sia approvato di volta in volta dal Board of Directors dell' Associazione, nel pieno rispetto della legge vigente Italiana.

Il Capitolo, non avendo scopi di lucro, non intende avere per oggetto esclusivo o principale l'esercizio di attività commerciali; potrà tuttavia svolgere attività direttamente connesse a quelle istituzionali, ovvero accessorie in quanto integrative delle medesime. Per conseguire gli scopi sociali primari anzidetti il Capitolo potrà compiere tutte le operazioni mobiliari e immobiliari, creditizie e finanziarie che riterrà opportune. Le suddette operazioni costituiranno attività secondaria strumentale. Il Capitolo potrà inoltre perseguire finalità ricreative e culturali attraverso la gestione di attività nei campi dell'informazione, della cultura, della ricreazione e dello sport. Tutte le attività saranno in ogni caso rivolte a recepire risorse e strumenti per perseguire le attività istituzionali. L'attività commerciale è quindi sussidiaria a quella istituzionale.

Sez. 2. Area Geografica

L'Area Geografica di competenza del Capitolo è l'area italofona, cioè: Italia, San Marino, e il Canton Ticino (Svizzera).

 

ARTICOLO III SOCI

Sez. 1. Numero

Il numero degli soci è illimitato. Fanno parte del Capitolo i soci dell' Associazione che siano residenti (anche solo per motivi di lavoro) nell'area geografica di competenza, e che ne facciano espressa richiesta. Comunque la partecipazione alle attività è aperta a tutti gli interessati.

Sez. 2. Qualifiche ed Attribuzioni

Il Capitolo recepisce le qualifiche e attribuzioni per i soci, come indicato dall' Associazione. Queste sono differenziate secondo Classi Associative, come indicato nelle sezioni successive:

Sez. 2.1. Soci Ordinari (IndividuaI Members)

Possono avere la qualifica di Socio Ordinario del Capitolo tutti coloro che hanno interesse a farne parte e agevolano gli scopi che essa persegue. I Soci Ordinari hanno diritto di voto e possono assumere cariche nel Capitolo.

Sez. 2.2. Soci Straordinari (Associate Members)

Possono avere la qualifica di Socio Straordinario del Capitolo tutti coloro che hanno interesse a farne parte e agevolano gli scopi che essa persegue. I Soci Straordinari non hanno diritto di voto e non possono assumere cariche nel Capitolo.

Sez. 2.3. Soci Onorari (Honorary Members)

Possono avere la qualifica di Socio Onorario del Capitolo tutti coloro che siano stati designati dal Comitato Direttivo del Capitolo. I soci Onorari hanno diritto di voto e possono assumere cariche nel Capitolo.

Sez. 2.4. Soci Emeriti (Emeritus Members)

Possono avere la qualifica di Socio Emerito del Capitale tutti coloro che siano stati Socio Ordinario per almeno dieci (10) anni consecutivi e che si siano ritirati da un regolare impegno di lavoro. I Soci Emeriti hanno diritto di voto e possono assumere cariche nel Capitolo.

Sez. 3. Iscrizione

Tutti i candidati per l'iscrizione devono compilare e sottoporre all' Associazione l'apposito modulo. I candidati saranno ammessi nell' Associazione, e, in presenza dei requisiti sopra menzionati alla Sez. 1 del presente Articolo e di loro espressa richiesta, ammessi nel Capitolo, dopo l'espletamento delle pratiche amministrative e il pagamento all'Associazione della quota dovuta.

Sez. 4. Doveri e Benefici dei Soci

I doveri e i benefici dei soci di ogni tipo di Classe Associativa vengono stabiliti ed aggiornati dal Board of Directors dell' Associazione. Quest' ultimo potrà modificare le attribuzioni delle Classi Associative a seconda di come ritenga necessario per il perseguimento degli scopi del Capitolo stesso. Qualsiasi variazione delle attribuzioni non comporterà un aggiustamento delle quote versate relative al periodo in cui queste accadono.

Sez. 5. Esclusione, Sospensione e Termine dello stato di Socio

L'appartenenza al Capitolo può terminare per recesso, esclusione, o morte. Nel caso di recesso volontario questo avverrà tramite comunicazione scritta e ciò non comporta necessariamente la decadenza dall'Associazione. Il Capitolo può escludere, sospendere, terminare l'appartenenza di qualsiasi socio

che incorra in comportamenti considerati, dal Consiglio Esecutivo (che delibera con maggioranza di almeno 2/3 - due terzi - dei componenti) e a sua sola discrezione, essere in contrasto con lo scopo del Capitolo. Ogni sospensione o termine dell' appartenenza di qualsiasi socio sarà effettiva a discrezione del Capitolo in accordo con le procedure stabilite dal Comitato Direttivo e sospenderà o terminerà, a seconda dei casi, il diritto del socio ad usufruire dei benefici dell'essere tale.

L'esclusione diventa operante a partire dall' annotazione nel Libro dei Soci.

Le deliberazioni prese in materia di recesso, decadenza ed esclusione debbono essere comunicate all'associato destinatario, mediante lettera raccomandata. Potrà essere presentato ricorso entro trenta (30) giorni dal ricevimento della comunicazione del recesso o della esclusione, sul quale decide in via definitiva la prima assemblea dei soci in modo inappellabile.

I Soci receduti o esclusi non hanno diritto al rimborso del contributo associativo versato.

 

ARTICOLO IV PATRIMONIO, RISORSE FINANZIARIE ED ESERCIZIO SOCIALE

 

Sez. 1 Patrimonio e Risorse Finanziarie

Il patrimonio che è indivisibile, è costituito dal complesso di tutti i beni mobili e immobili, comunque appartenenti al Capitolo, nonché da tutti i diritti a contenuto patrimoniale ad essa facenti capo. È fatto divieto di distribuire anche in modo indiretto, utili, avanzi di gestione, nonché fondi, riserve o capitale, salvo che la destinazione o la distribuzione non sia imposta dalla legge.

Sono fonte di finanziamento, per quanto di competenza del Capitolo:

-i proventi derivanti dal patrimonio mobiliare ed immobiliare;

-eventuali fondi di riserva costituiti con le eccedenze di bilancio;

-proventi ricavati dalle attività svolte e servizi prodotti per il corpo sociale e/o altri;

-i proventi derivanti da gestioni e iniziative;

-i proventi da partecipazioni con associazioni;

-le donazioni e i lasciti testamentari;

-le erogazioni, le oblazioni volontarie, i contributi provenienti a qualsiasi titolo da Enti Pubblici o privati finalizzati al sostegno dell'attività o dei progetti, contributi volontari in occasioni di promozioni, ricorrenze o

eventi legati alla vita e alle attività del Capitolo;

-ogni altra entrata che concorrerà ad incrementare l'attività sociale, compreso quelle derivanti da eventuali

attività commerciali poste in essere per sostenere le finalità dell'associazione, come previsto dalla Legge 16 Dicembre 1991 n. 398 che detta disposizioni tributarie relative alle associazioni.

Sez. 2. Esercizio Sociale

L'esercizio sociale va dal 1° gennaio al 31 dicembre di ogni anno. Entro il 31 Marzo dell' anno successivo, il Consiglio Esecutivo predisporrà il bilancio consuntivo annuale e il bilancio preventivo per l'anno successivo. Ulteriore deroga può essere prevista in caso di comprovata necessità o impedimento.

Il bilancio potrà essere rappresentato nella forma di rendiconto economico e finanziario. E' fatto divieto di distribuire, anche in modo indiretto, gli utili, gli avanzi di gestione, i fondi o il capitale durante la vita del Capitolo.

Il primo esercizio si chiuderà al 31 dicembre 2002.

 

ARTICOLO V ORGANI DEL CAPITOLO

Il governo del Capitolo recepisce sia la legislazione italiana in materia sia lo statuto dell'Associazione. Pertanto gli organi associativi sono i seguenti:

- Assemblea dei soci;

- Consiglio Direttivo (Steering Committee)

- Consiglio Esecutivo (Executive Committee)  (Costituito da: Presidente, Segretario, Tesoriere e Presidente Uscente; in via eventuale anche da Vice Presidente e Chapter Liaison);

- Collegio dei Revisori dei Conti.

Sez. 1. Assemblee

Le Assemblee sono ordinarie e straordinarie. La loro convocazione deve effettuarsi mediante avviso da inviare ai soci a mezzo lettera ordinaria, oppure telefax, oppure posta elettronica almeno quindici giorni prima della adunanza e deve contenere l 'ordine del giorno, il luogo (nella sede o altrove) dove si terrà, la data, e l'ora della prima e seconda convocazione.

Le delibere assembleari compresi i bilanci o i rendiconti dovranno essere disponibili a cura del Consiglio Esecutivo per almeno quindici giorni dopo la data delle delibere.

Al fine di favorire l'informazione e la comunicazione soci sarà fatto ricorso, con modalità da definire con successive norme attuative, alle nuove tecnologie informatiche.

Sez 1.1 Assemblea Ordinaria

Questa:

a) approva il rendiconto economico e finanziario,

b) procede alla nomina del Consiglio Direttivo,

c) delibera su tutti gli altri oggetti attinenti alla gestione dell'associazione riservati alla sua competenza

dal presente statuto o sottoposti dal Consiglio Direttivo,

d) approva eventuali regolamenti,

e) elegge il Collegio dei Revisori dei Conti.

Essa ha luogo almeno una volta all'anno entro il 30 Aprile successivo alla chiusura dell' esercizio sociale. L'Assemblea si può riunire inoltre: convocata dal Consiglio Direttivo, da almeno 1/5 (un quinto) dei soci o su richiesta del Presidente, o dal Collegio dei revisori dei conti, in ogni caso dovrà essere indicato l'ordine del giorno.

Sez.1.2 Assemblea Straordinaria

L'Assemblea di norma è considerata straordinaria quando si riunisce per deliberare sulle modifiche dello statuto e sullo scioglimento del Capitolo nominando i liquidatori.

Sez. 1.3 Convocazione dell'Assemblea

In prima convocazione l'Assemblea sia ordinaria che straordinaria è regolarmente costituita quando siano presenti la metà più uno dei soci. In seconda convocazione è regolarmente costituita quando siano presenti la metà più uno dei soci. In seconda convocazione è regolarmente costituita qualunque sia il numero dei soci intervenuti. Ogni socio non può ricevere più di una delega da altri soci assenti. Nelle Assemblee hanno diritto al voto i soci in regola con il pagamento delle quote sociali. Le delibere delle Assemblee sono valide a maggioranza assoluta dei voti, su tutti gli oggetti posti all'ordine del giorno salvo che sullo scioglimento dell'associazione e sulle modifiche statutarie per cui occorrerà il voto favorevole dei 2/3 (due terzi) dei soci presenti.

Sez. 1.4 Conduzione dell'Assemblea

L'Assemblea Ordinaria e Straordinaria è presieduta dal Presidente o in sua assenza dal Vice Presidente o da un socio nominato dall'Assemblea. La nomina del Segretario dell'Assemblea, scelto tra tutti i soci presenti, è fatta dal Presidente dell'Assemblea stessa.

Sez. 2 Consiglio Direttivo e Consiglio Esecutivo

Il Consiglio Direttivo è formato da un minimo di 3 (tre) ad un massimo di 13 (tredici) membri scelti fra i soci. Il numero verrà deciso dall'Assemblea al momento della loro nomina.

I componenti del Consiglio Direttivo restano in carica due anni e sono rieleggibili non più di una volta consecutiva. Un socio che sia già stato membro del Consiglio Direttivo, anche per due sessioni consecutive, potrà essere rieletto purché intercorra almeno una sessione intermedia. Il Consiglio Direttivo, a maggioranza dei componenti, nomina tra i suoi membri il Presidente, il Segretario ed il Tesoriere; qualora il Consiglio Direttivo sia composto da più di tre (3) membri potranno essere nominati anche un Vice Presidente e un Liaison

Chapter; fa inoltre parte del Consiglio Direttivo il Presidente uscente; il Presidente, il Segretario ed il Tesoriere

ed eventualmente il Vice Presidente ed il Liaison Chapter, nonchè il Presidente uscente, vanno a comporre il Consiglio Esecutivo.

Il Consiglio Direttivo è convocato dal Presidente o quando ne sia fatta domanda da almeno 1/3 (un terzo) dei consiglieri in carica. La convocazione deve essere fatta almeno sette giorni prima, ed in caso di urgenza, almeno 24 ore prima tramite telegramma o telefax o posta elettronica. Le sedute sono valide in prima convocazione se è presente la maggioranza dei consiglieri in carica ed in seconda convocazione qualunque sia il numero dei presenti. Le deliberazioni sono prese a maggioranza dei consiglieri in carica presenti. In caso di parità prevale

il voto del Presidente della riunione. Al Consiglio Direttivo è data facoltà di affidare a singoli soci, o non soci, anche non Consiglieri, compiti specifici connessi con la direzione di settori di attività, anche amministrativi.

Le elezioni per il rinnovo del Consiglio Direttivo verranno gestite con la presentazione di candidature al-

meno quattro giorni prima della assemblea elettiva. Questa coinciderà con l'assemblea ordinaria convocata per l'approvazione dei rendiconti dell'esercizio concluso. Non potranno essere votati coloro che non si saranno preventivamente iscritti nelle liste dei candidati. Si potranno candidare tutti i soci.

Sez. 2.1 Membri del Consiglio Direttivo

In caso di mancanza di uno o più componenti del Consiglio per dimissioni o altro, il Consiglio stesso provvederà a sostituirli tra i non eletti alle ultime elezioni che avranno ricevuto più voti, in caso non sia possibile per mancanza di nomi, verrà convocata l'Assemblea per sostituire i mancanti.

Verrà convocata l'Assemblea per le elezioni di tutto il Consiglio nel caso di mancanza della maggioranza dei consiglieri.

Sez. 2.2 - Competenze del Consiglio Esecutivo

Al Consiglio Esecutivo, che delibera con maggioranza di almeno 2/3 - due terzi - dei componenti, spetta:

-curare l'esecuzione delle deliberazioni dell'assemblea,

- redigere i bilanci,

-compilare i regolamenti interni,

-deliberare sul recesso e esclusione degli associati,

-nominare i responsabili delle eventuali commissioni di lavoro e delle branche di attività in cui si articola la vita

dell'associazione.

Sez. 3. Poteri del Presidente

Il Presidente, che viene eletto dal Consiglio Direttivo, ha la rappresentanza e la firma legale del Capitolo. Il potere di firma può essere assegnato anche al Segretario, al Vice Presidente e al Tesoriere relativamente ai conti correnti bancari/postali o altri tipi di rapporti debitori o creditizi.

Al Presidente è attribuito in via autonoma il potere di ordinaria amministrazione e previa delibera del Consiglio Direttivo, il potere di straordinaria amministrazione. In caso di assenza o di impedimento le sue mansioni vengono esercitate dal Vice Presidente.

Sez. 4. Collegio dei Revisori del Conti

Il Collegio dei Revisori dei Conti viene eletto dall'Assemblea ed è composto da tre membri effettivi e due supplenti. Nomina al proprio interno il Presidente. I componenti restano in carica per due anni.

Il collegio dei revisori dei conti deve controllare l'amministrazione del Capitolo, la corrispondenza del bilancio alle scritture contabili e vigilare sul rispetto dello statuto. Partecipa alle riunioni del Consiglio Direttivo e alle Assemblee, senza diritto di voto, ove presenta la propria relazione annuale.

Sez. 5. Gratuità delle cariche elettive

Tutte le cariche elettive sono gratuite, spettando ai componenti degli organi eletti vi solo il rimborso delle spese vive sostenute e giustificate. Nel caso in cui uno dei componenti degli organi elettivi sia chiamato in virtù delle proprie competenze specifiche, a svolgere attività professionale a favore dell'associazione, dovrà essere retribuito per queste specifiche funzioni, fermo restando che nulla potrà essere riconosciuto a fronte dell' attività svolta negli organi associativi.

 

ARTICOLO VI   SCIOGLIMENTO

 

Lo scioglimento del Capitolo può essere deliberato da un' Assemblea Straordinaria con il voto favorevole di almeno 2/3 (due terzi) dei presenti aventi diritto al voto: nominerà un liquidatore nella persona del Presidente pro-tempore oppure uno o più liquidatori nominati dall'Assemblea fra soci o anche non soci, che stabiliranno le modalità di devoluzione dei beni ad altre Associazioni senza scopo di lucro e con finalità analoghe o a fini di pubblica utilità, sentito il competente organismo di controllo.

 

ARTICOLO VII COLLEGIO ARBITRALE E DISPOSIZIONI GENERALI

Qualunque controversia avesse da insorgere in ordine a quanto forma oggetto del presente Statuto e dell'atto costitutivo sarà risolta per arbitrato irrituale da un collegio composto da tre membri dei quali due da nominarsi uno per ciascuna delle parti in lite e il terzo con funzioni di Presidente, d'accordo tra le parti.

 

ARTICOLO VIII NORMA FINALE

Per quanto non è espressamente contemplato nel presente statuto, valgono in quanto applicabili, le norme del Codice Civile e le disposizioni di legge vigenti in materia.

F.to MACCIO' STEFANO

" GORI GABRIELE

" BASELLI VINCENZO

" DR. ANDREA PACINI NOTAIO

 

Copia conforme all'originale, firmato a norma di legge, che si rilascia ad uso Uffici Fiscali.

San Giminiano, lì 4 SETTEMBRE 2001

 

 

 

STUDIO NOTARILE ASSOCIATO

Pescatori - Pacini

53036 - POGGIBONSI (SI) - Piazza Mazzini n.39

Telefono 0577 - 982068 - Fax 0577 - 983462

53037 - SAN GIMIGNANO (SI) - Via Baccanella n.8

Telefono 0577 - 942034 - Fax 0577 - 906684

Part.Iva: 00999570526

e.mail: apescatori@notariato.it

apacini@notariato.it

 

 

Rep. 2119 Racc. 835 del 23 Luglio 2001

 

ATTO COSTITUTIVO

PDA ITALY CHAPTER (Associazione)

Sede all'atto della costituzione: MACHERIO (MI) 

Attuale sede legale: c/o CCI srl,  Via San Francesco da Paola 37 – 10123 TORINO (TO)